lunedì 25 luglio 2016

Hieronymus Churros.

Quando vado nei musei sono felice.


Si tratta forse del retaggio della sezione G del mio liceo con le sue ore in più dedicate alla storia dell'arte? Sarà forse che la professoressa era una nazista di Caravaggio? Sarà che durante il Maggio dei Monumenti eravamo costretti ad attirare ignari turisti in cappelle fresche e oscure per illustrargli la bellezza delle Sette opere di misericordia?
Non lo so. Forse ero solo una secchiona e lo sono ancora. 
Mi piacciono i musei, le gallerie enormi, gli allestimenti ragionati, la Venere di Milo che mi guardava silenziosa e monca. Sulla stele di Rosetta ci sono i geroglifici - i GEROGLIFICI santiddio - io e i geroglifici nella stessa stanza, io e Il quarto stato a guardarci negli occhi per dieci minuti buoni, io e Forme uniche della continuità nello spazio mano nella mano, felici entrambi per le mie epifanie.
Ad agosto sarò a Madrid a sudare e maledire la povertà che non mi permette - ancora - di visitare la Scandinavia fredda e accogliente. Ma Madrid spacca di brutto come offerta museale e non aspetto altro che misurare quanti passi ci vogliono per andare da un capo all'altro di Guernica.
Voglio dire, magari due churros me li mangio anche, ma scusate se c'ho le aspettative per Bosch e non per il fritto.
Questa eccitazione durissima spiega forse perché, da quindici anni, in vacanza io e l'arch. cerchiamo solo ed esclusivamente la compagnia uno dell'altro. Queste sono le nostre cose importanti. Amici che trovassero loro lo stesso posto in una scala di valori: non pervenuti. 
Ma so di non essere l'unica. Lo so che il mondo è pieno di feticisti artistici.


Share This:    Facebook  Twitter  Google+

4 commenti:

  1. Ho la deformazione da guida turistica... per me è imprescindibile la visita dei musei nelle città che visito!!!! ;) Piuttosto salto un pranzo, ma non la visita a un museo!! Prado e Reina Sofia... fatti! ;) Guernica ti emozionerà!

    RispondiElimina
  2. Sei stata al Museo del 900 a Milano?
    A saperlo venivo a salutarti (anzi, a salutarvi ;-)).

    RispondiElimina
  3. Uuuh come ti capisco e comprendo! Anche la mia prof d'Arte era così, in più aggiungici una madre mezza pittrice e il gioco è fatto! Musei su musei, a Madrid ci sono stata e preparati ciò che avrai davanti sarà magnifico *.* Inoltre, non so se sia ancora così, ma dalle 18 in poi alcuni musei sono gratis!

    RispondiElimina