Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2015

I buoni consigli e il cattivo esempio.

Sabato pomeriggio sono entrata da Sephora e ho speso 53 euro.  Ho preso un pennello, la Tangle Teezer, una matita occhi e una per le sopracciglia.  Il bello è che non avevo i 3 euro in moneta da mettere accanto alla banconota da 50, così ci ho messo un'altra banconota da 50.  In altri tempi questa cosa - l'acquisto in sé, ma anche la questione delle monete - mi avrebbe fatto andare al reparto psichiatrico perché il tutto potrebbe ritenersi leggermente costoso e poi si sa che, una volta che hai cambiato i soldi interi, il resto esplode come una gigantesca supernova e non te lo ritrovi più.
Invece sabato sono uscita dal negozio tutta fiera pensando che quel pennello lo desideravo da tipo 3 anni, ed è un peccato struggersi d'amore per un pennello da trucco che costa diciotto euro e cinquanta, forse è un peccato struggersi d'amore per tutto quello su cui è apposto un cartellino col prezzo.
Se siete femmine, le vostre madri vi avranno probabilmente cresciute come la mia: d…

Siamo quelli scemi.

Mi ha fatto molto ridere questo articolo dell'Indipendent.
Fay Weldon, (chi? L'autrice di She Devil) propone ai suoi colleghi di scrivere sempre due versioni dei propri romanzi. La prima, che chiameremo L'Originaria, sarà ricca di cose prettamente libresche come le descrizioni, i flussi di coscienza, le velleità artistiche, la profondità psicologica - tutte qualità che si adattano bene alla carta. La seconda, che chiameremo La Sorella Scema, sarà più semplice, veloce, più-azione-meno-pippe, fatta apposta per essere letta in digitale. Invita quindi i colleghi a non tirarsela troppo, ad abbandonare la propria "literary dignity", consapevole che lo smisurato ego proprio di ogni scrittore gli impedirà di scrivere una versione così-così del proprio capolavoro. Mi ha fatto molto ridere l'idea, poiché presuppone che l'uso di una tecnologia ci renda più scemi. Di conseguenza afferma che se leggiamo in treno siamo meno attenti e se non vogliamo trasportare in bors…