giovedì 24 luglio 2014

Questo luglio.

Questo luglio sembra durare un anno intero, un anno che ho passato a lavorare per la prima volta in vita mia, che vergogna direbbe qualcuno, ti sei ricordata di incominciare a lavorare a quasi 30 anni, è difficile far passare per buona una cosa così, come la puoi mai giustificare?
Domani fa un anno che ho iniziato a giocare a questo lavoro di cui non mi importa niente, anche se non sono sicura che del proprio lavoro debba importarsene davvero qualcosa. Se sei molto fortunato fai il lavoro dei tuoi sogni e ti diverti da morire, se sei mediamente fortunato fai un lavoro per ricevere in cambio dei soldi e comprarti le cose e i momenti che ti fanno felice. È la proporzione tra il tempo dedicato a una cosa e all'altra che, in una qualche maniera, ti fotte fortissimo, ma ci sono quelli sfortunati che in cambio hanno pochi soldi o quelli sfortunatissimi che hanno zero soldi quindi sono a un gradino discreto della scala, almeno secondo quanto mi dice la testa stasera.
Quindi mi sento fottuta solo relativamente, solo quando aspetto che sia pronto da mangiare, solo quando Parigi mi sembra ancora troppo lontana, e le proporzioni tra i tempi tutte sbagliate. 
Ma comunque mai fottuta del tutto finché mi guadagno i miei dieci minuti.

http://underthedarkmoon.tumblr.com
Share This:    Facebook  Twitter  Google+

4 commenti:

  1. Pensa che almeno un lavoro ce l'hai e in tutta la sua schifosità rappresenta piccoli passi verso Parigi e sì, sei fottuta solo a metà perché almeno è uno scambio necessario per comprarti il tempo e le cose che ti ripagano dello schifo che è il lavoro.
    Intricato ma geniale! ;)

    RispondiElimina
  2. Lo sei, fortunata, lo sei :) Tienitelo stretto!

    RispondiElimina
  3. Passiamo tutta la vita ad aspettare, ci pensi mai? Io aspetto che arrivi agosto ché questo luglio mi ha rotto. E poi aspetterò l'1 settembre per ritornare ad avere una vita normale e poi? Poi aspetterò un altro lavoro. Per comprarmi altri dieci minuti.

    RispondiElimina
  4. Io ho fatto due anni che lavoro il 3 luglio.
    Il bello è che dovevo fare solo un mese.

    RispondiElimina