Persino molto più che belle.

Una certa fatica ad alzarsi dal letto la mattina. Una certa fatica a guardare le doghe del letto a castello (io il soffitto non ho il privilegio di vederlo), e risolvere il problema Cosa fare di questa giornata. Una certa fatica a fare colazione (e mi forzo anche se non ho fame, perché la colazione è il mio pasto preferito e saltarlo non mi pare il caso, e ingoio tè, cappuccini, fette di torta, una dopo l'altra, ché la vita è dolce).
Una certa fatica a capire la gente e a gestire i rifiuti, e i sottili rifiuti, e i sottilissimi rifiuti.
Un sacco di ansia a disposizione. A pacchi. La incartiamo e la spediamo worldwide. Spese di trasporto gratuite se, da uno a dieci, siete ansiosi a livello Lexotan, ma siete troppo ansiosi e avete paura di prenderlo.

-Dovresti distrarti.
-Ma da che cosa, se non faccio niente tutto il giorno?

Uno si distrae da qualcosa. La gente non lo sa? Io sono nata distratta.

Passo la vita al setaccio e cade tutto nel cesso, solo qualcosa è trattenuto dalle maglie fittissime.
Tipo fare tre dolci in una settimana, per non sprecare una bottiglia di succo di carota che odora di morte e disperazione e che è costatasolo tre euro, ma noi quei tre euro non li vogliamo sprecare. 
Organizzare con Sorella, su WhatsApp, un acquistone online di t-shirt su Threadless (indicatomi da quella figa di Mareva, con cui presto convolerò a nozze).
Fare la cretina con la Genitrice, a livello che cantiamo il Valjean's Soliloquy e poi strappiamo un tovagliolo di carta e lo lanciamo per aria. Noi siamo come il concentrato di pomodoro, solo di stupidità.
O i libri che leggo fino a notte fonda e le canzoni che mi fanno piangere, tipo Heroes di Bowie che, un anno fa, mi ha aiutato a creare una cosa bella e adesso niente, la magia non la fa più. Ma non fa niente, io a Bowie ci voglio bene lo stesso.
O tipo che domani è sabato, e finalmente ci vediamo.

Poi ci penso e, addirittura, sono cose persino molto più che belle.
L'oro separato dalla ghiaia, invece che la farina cattiva separata da quella buona.