Un anno di minchiate d'autore.

Oggi questo posto di cose che non esistono compie un anno.

Gioia e gaudio, perché è un compleanno che non ci fa girare le palle come il ventottesimo.
"Ci" nel senso "a me".
Plurale maiestatis.

Io me lo ricordo quando ho iniziato.
La notte di capodanno dondolavo ubriaca per la strada e ho lasciato camminare gli altri, e sono rimastata indietro di proposito, e ho detto all'Architetto che avrei chiamato il blog cose che non esistono, perché mi sembrava appropriato. Davvero appropriato.

Lui stava appoggiato alla vetrina di un negozio chiuso. Mi ha detto che gli sembrava perfetto e, dicendolo, mi sembrava felice.

Speriamo in un altro anno ancora più pieno di minchiate.