venerdì 23 novembre 2012

Il sonno della ragione genera Gigi D'Alessio.

Troppo spesso divido il sedile posteriore di un'auto con La Ragazza Che Non Teme Vergogna e Che Masterizza Miserrime Compilation Musicali Destinate Agli Spostamenti In Macchina.
Il suo fidanzato le adora. Lei ci disegna sopra pure i cuoricini.
Ha quasi 29 anni.
Ci sono vecchi successi disco anni '90, tunz-tunz moderni e indistinguibili gli uni dagli altri e tutti dal rumore della marmitta, Certe notti di Ligabue che quelli che non capiscono un cazzo di musica lo adorano, e poi c'è Gigi D'Alessio.

Lo vedo.
Il terrore sulle vostre facce.

Gigi D'alessio? Dove?! DOVE?!?!

Una napoletana prova molto più disgusto per Gigi D'alessio rispetto a quanto ne possa provare una bresciana, una milanese, una torinese, persino una romana. Voi del nord potete solo intuire il degrado morale che c'è dietro. Potete solo immaginare il vuoto cosmico. La disperazione. La malattia che attacca gli organi uno a uno. La desolazione che scorgete negli occhi del fan.

Il sonno della ragione genera Gigi D'alessio.

Allora questa ventinovenne laureata e il suo fidanzato ventottenne e laureato iniziano a cantare.
Bruce Springsteen sarebbe fiero di loro. In macchina a cantare a squarciagola. Molto on the road. Molto born in the United States of Naples.
L'Architetto allunga la mano verso la maniglia: c'è il blocco per bambini, non può gettarsi fuori dall'auto in corsa.
Vedo la DELUSIONE nei suoi occhi. La delusione per dover vivere ancora una lunga vita.
Io temo di dimenticare i Pink Floyd tanto il disagio si insinua prepotente.
E siamo in macchina da meno di mezz'ora.

Alza il volume, dai! Questa mi piace un sacco! 

Di nuovo La Ragazza Che Non Teme Vergogna. E' partito un tunz-tunz d'autore che, rispetto a Gigi, mi sembra Paolo Conte.
Share This:    Facebook  Twitter  Google+

6 commenti:

  1. ............................
    Ventinove anni ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì.
      E' la stessa che mi disse di amare "Respect di ANita Franklin versione Remix".

      Elimina
  2. se non sbaglio è la stessa persona che confonde eat(mangiare) con it.comunque non temere la prossima volta graffio tutti i cd così saremo costretti ad ascoltare la radio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La confusione tra eat e it rimarrà un grande classico della comicità.
      Tipo Stanlio e Ollio, o Benny Hill.

      Elimina
  3. Piuttosto mi chiuderei in casa. Sono una compagnia migliore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai idea di cosa inventiamo pur di sfuggire loro.
      Voglio amici belli, colti e intelligenti.

      Elimina