mercoledì 14 novembre 2012

Cose Belle Nuiorchesi.

Dunque.
Mia sorella è tornata da New York e non fa che dormire.
Mi verrebbe da dire che certe persone non dovrebbero andare in certi posti, se devono tornare e ridursi così. Mi rendo conto che dopo NY (e Sandy, la neve, le elezioni, l'acqua alta dello scalo a Venezia) c'è solo la noia, la morte e questo gran caldo fuori stagione che ci affligge.
Però insomma: un' idea per dare una svolta alla propria vita. Una botta di energia che sottolinei la differenza tra noi umani e le piante. 
No. Niente. La grande depressione.
Ma non posso rimproverarla. Non tanto perché lei, dei miei ridicoli rimproveri da sorella maggiore, ride sguaiatamente, ma perché mi ha portato cose belle nuiorchesi che amo e adoro, tipo:

  • Maschere di bellezza all'estratto di lacrime di coccodrillo che mi faranno sembrare più bella e più giovane (nello specifico, due tuboni confezione famiglia della Mint Julep Masque, per chi fosse interessato).
  • Intimo fluorescente di Victoria's Secret che indosserò sopra i pantaloni per andare a ballare al Pacha di Ibiza.
  • Ny non è Liverpool, ma è sempre gradita una tazza dei Beatles (Sgt. Peppers, ça va sans dire). Soprattutto se la scatola reca la scritta: Attenzione, i materiali usati per decorare l'esterno della tazza provocano aborti e deformazioni del feto.  Direi che la userò come partapenne delle penne che non scrivono più.
  • Liquirizia rossa che Ciao Walter Bishop ciao, vengo ad aiutarti con un'autopsia.
  • Bobblehead del Senor Chang
  • Portachiavi raffigurante l'Human Being
  • Calamita con le immagini della sigla di Community 

Se gli ultimi quattro regali vi hanno spiazzato, MALISSIMO.
Perché io, davanti al Senor Chang vestito da torero, quasi ho pianto, e la liquirizia stava per andarmi di traverso.

(Attenzione: con questo post l'autrice non pretende di sembrare la ragazza attiva e "focused" che rimprovera a sua sorella di non essere.)
Share This:    Facebook  Twitter  Google+

7 commenti:

  1. La red-vine! La liquirizia rossa. La morte. L'amore. Io ne mangiavo a chili.
    Regali stupendi. E pagherei per avere una tazza che recita quella dolce frasetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, quando leggi quell'avviso ti senti stretta in un caldo abbraccio.

      Elimina
  2. Quando sono tornata da NYY ho dormito per 24 ore precise e spaccate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo intorno alle 72 adesso. Dici che dovrei procurarmi un defibrillatore?

      Elimina
  3. Bei regali, e poi io adoro la liquirizia rossa!!!
    "Intimo fluorescente di Victoria's Secret che indosserò sopra i pantaloni per andare a ballare al Pacha di Ibiza." ahahahaha io pretendo una foto! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io a Ibiza? Succederà in un'altra timeline.
      Una timeline malvagia in cui i nazisti hanno preso il potere e il frisè è tornato di moda.

      Elimina