sabato 13 ottobre 2012

Non lontano come questo ufficio.

C'è questo stretto studio ingombro di libri, bobine e monitor troppo grandi che si prendono tutta l'aria e restituiscono rumore di ventola.
C'è una sola scrivania, rettangolare, e siamo in otto ad esserci seduti intorno.
In carcere 3 mq per persona è lo spazio minimo di vivibilità.
E' evidente che qui non valgono le stesse regole del carcere.
Tutti prendiamo appunti, fingendo di crederci: stiamo costruendo il nostro futuro. E se non è incertissimo, che futuro è.
La strega di Blair è splendida e aggressiva. Non ammette che due persone si parlino senza che le sia data la possibilità di intervenire. Così interviene anche se non sa di cosa stanno parlando, queste due persone. Dice la sua che è sempre giusta, quindi vale sempre la pena dirla.
Faccio fatica.
Faccio fatica a gestire l'aggressività degli altri, quelli che non capiscono le battute, quelli che anche se gli dai ragione devono essere certi che sia chiaro anche su Alfa Centauri che loro hanno fottutamente ragione.
Mi suono Shigeru Umebayashi nelle orecchie per qualche minuto.

http://cinematicinsomniac.tumblr.com/
Le immagini, non lo so. Ci sono Tony Leung e Maggie Cheung, certo. Ma c'è anche Colin Firth. 
Vorrei saper disegnare.
Un dettaglio ravvicinatissimo su questo taccuino orrendamente sciupato di scritte cancellate.
Alzo un sopracciglio pesantissimo.


La strega di Blair lo interpreta.
Lei sente le voci, capisce la gente, ama il potere delle pietre, fa il bagno a mare il 15 novembre. Usa con convinzione espressioni come "il mio elemento naturale".
Come si fa a ragionare con una così?
Mi dice: "Sembra quasi che tu ci stia facendo un piacere ad essere qui".

Continuo a guardare il mio povero taccuino mutilato.

"Io vi sto facendo un piacere ad essere qui. 
Per colpa vostra non posso più mettere lo smalto 3 volte a settimana. 
Non posso più recuperare i telefilm che ho lasciato indietro. 
Voglio che mi diciate che sono brava, e non vi incazziate se sbaglio, perché non sono una professionista e mi avete preso proprio per questo: perché la società accetta che io non venga pagata.
Voglio che mi diciate "grazie per essere venuta" ogni volta che entro ed esco perché non c'è altro motivo che mi spinge ad aiutarvi se non la mia risaputa bontà.
Io voglio farmi il culo su quello che mi piace o quello che più ci si avvicina o quello che è appena un po' più lontano, ma non tanto lontano come questo ufficio".

A questo punto ho le falangi di adamantio, la maglietta di Superman e le tette di Mystica, che non guastano.
Inoltre so dare mazzate selvagge come tutti gli Avengers messi insieme.

I miei amici mi guardano come il popolo guardava la Libertà che lo guidava, solo che, non c'è bisogno di dirlo, ho l'ascella depilata.



Li conduco fuori e siamo liberi.

(Non lasciatemi sola con me stessa, nel letto, la sera, a immaginare tutti i modi possibili in cui, la gente che odio, potrebbe provocarmi. 
Il risultato è una pericolosa notte insonne che può diventare due mattine diverse.
Una mattina in cui, dopo averla immaginata stronza come Hans Landa, la incontro dal vivo e, a paragone, è la persona più dolce del mondo.
Oppure una mattina in cui io non interpreto Soshanna ma Aldo Raine, e le taglio via lo scalpo, e le incido, con le unghie, una svastica in fronte).
Share This:    Facebook  Twitter  Google+

3 commenti:

  1. Anche se la versione di Aldo Raine mi ispira assai, forse è meglio che tu ti concentri e fai la superiore. Mentalmente puoi scaricare addosso a quella vipera-strega tutte le maledizioni che vuoi! Stringi i denti, dai dai! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Betti <3
      Oggi c'è stato un altro capitolo. Aggiornerò è_é

      Elimina
    2. Intanto io sto preparando il falò per bruciare la strega :3

      Elimina